Come circola l’acqua nei termosifoni

Come circola l’acqua nei termosifoni

L’inverno si avvicina sempre di più e con esso aumenta la necessità di dover accendere il riscaldamento, così da poter stare al caldo all’interno delle proprie mura domestiche e godersi delle piacevoli giornate.

Ti sei mai chiesto come faccia l’acqua a circolare nei termosifoni? Se sì, continua a leggere quest’articolo per saperne di più su questo interessante argomento, affrontato insieme ai tecnici di Termoidraulica Viterbo.

Cos’è e com’è fatto un termosifone?

Il termosifone è un radiatore, o calorifero, che ha lo scopo di scaldare gli ambienti interni dove viene posto. Viene realizzato in acciaio, ghisa e, più recentemente, in alluminio.

Quest’ultimo infonde calore in brevissimo tempo ed è altrettanto veloce a raffreddarsi e facile da installare, mentre quelli realizzati in ghisa hanno il difetto di non fornire immediatamente calore dopo l’accensione, ma necessitano di tempo per potersi scaldare.

Infine, i termosifoni in acciaio hanno un costo più elevato, però presentano numerose varianti estetiche che rappresenteranno un vero e proprio elemento di design all’interno della tua abitazione. Le forme sono per lo rettangolari, anche se, ultimamente sono stati realizzati quelli tubolari, che hanno il pregio d’essere più efficienti.

Come circola l’acqua nei termosifoni?

Innanzitutto vi è una pompa che, spingendo l’acqua all’interno dei tubi, la fa scorrere da una parte all’altra. Ovviamente, per poter funzionare ha bisogno di un motore e ciò la dividerà in due categorie: se il motore è elettrico la pompa sarà elettrica, invece, se il motore è meccanico, la pompa sarà meccanica. Un esempio d’utilizzo della pompa nella vita quotidiana è quella delle macchine, che consente alla benzina di arrivare al motore partendo dal serbatoio.

Tornando ai termosifoni, l’acqua che gira all’interno del circuito di casa (detto chiuso) è sempre la stessa e percorre il seguente percorso: caldaiapompatubi e, in determinate circostanze che vedremo dopo, arriva al termosifone. Questo circuito prende il nome di circuito idraulico.

L’acqua che circola all’interno dei tubi può essere calda o fredda: se è di una temperatura molto elevata, la possiamo far arrivare al radiatore del termosifone. Per scaldarla si utilizza la caldaia, che verrà attivata o disattivata in base alla temperatura impostata nel termostato, che, di conseguenza, farà accendere i termosifoni, i quali si spegneranno quando la casa sarà sufficientemente calda da raggiungere la temperatura impostata nel termostato.

Concludendo, spero che, dopo aver letto quest’articolo, si siano apprese informazioni sufficienti su quest’argomento e che ora sappiate come fanno i termosifoni a fornirvi tutto quello splendido calore durante le stagioni fredde.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Don`t copy text!