Come costruire un circuito elettrico

Come costruire un circuito elettrico

Se intendi costruire un circuito elettrico e magari spiegare al tuo bambino come si accende una lampadina, basta che ti procuri alcuni utensili e tutto il materiale necessario per portare a buon fine l’operazione. Il lavoro non è difficile da eseguire, anche se è necessario attenerti a delle specifiche linee guida che nei passi successivi troverai dettagliatamente elencate.

Siamo riusciti a scriverle con l’aiuto della ditta di elettricisti a Viterbo, resasi disponibile ad un confronto sull’argomento.

Inoltre se le seguirai, ti potranno ritornare utili per fare dei lavori molto più impegnativi come ad esempio creare un impianto elettrico nella tua casa e senza l’intervento di un tecnico specializzato.

Impostare il circuito elettrico

Per costruire un circuito elettrico in grado di far accendere o spegnere una lampadina, innanzitutto procurati un foglio di legno compensato di almeno 1 cm di spessore che ti servirà come pannello per l’assemblaggio dei vari componenti.

Fatto ciò, prendi i fili del colore a norma CEE indispensabili per il neutro, la fase e la messa a terra e collegali alle viti sulla base del portalampada.

Su quest’ultimo, applica anche altri tre fili abbastanza lunghi che ti potranno ritornare utili se al tuo circuito elettrico intendi aggiungere un interruttore la cui descrizione la troverai nel passo conclusivo della presente guida.

Eseguire la cablatura dei vari fili

Dopo aver impostato il circuito elettrico come descritto in precedenza, puoi procedere con la fase di cablatura collegando in primis l’estremità del filo negativo ad una batteria oppure ad una spina, ed eseguendo la medesima operazione anche con il filo positivo e della messa a terra.

In secondo luogo provvedi a collegare le estremità dei fili al portalampada, e verifica come è riuscito il lavoro di costruzione di un circuito elettrico in gergo tecnico chiamato aperto.

Aggiungere un interruttore manuale al circuito

Per installare uno switch manuale avrai bisogno di 3 pezzi di filo e di un semplice interruttore. Nello specifico dopo aver spellato i cavi, allenta la vite sull’interruttore stesso e fai scorrere il filo sotto, dopodiché stringi la vite assicurandoti che il metallo del filo rimanga a contatto con la stessa. A questo punto prendi l’estremità di ogni filo collegato al portalampada e collegalo all’interruttore rispettando le polarità.

A questo punto procedi con il collaudo per verificare se la lampadina si accende e si spegne ogni qualvolta pigi l’interruttore. Se tutto va come previsto, allora con queste semplici nozioni di base non ti sarà difficile creare un impianto elettrico ex novo anche nella tua casa, e magari con l’aggiunta di commutatori a due o più vie a seconda delle tue esigenze domestiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Don`t copy text!